Chemical dimensions

cerchi-chimici

Ieri sera a Bologna concertone dei fratelli chimici, meglio conosciuti come Chemical Brothers. Sulla scia dell’ultimo album We are the night hanno suonato pezzi vecchi e nuovi, alternando Hey boy, Hey girl a quelli nuovi come Do It again. Hey Boy, Hey girl ha provocato una scarica di energia all’interno della pista che travolgeva chiunque fosse lì in mezzo, me/(noi) compresi, e lo faceva navigare da destra a sinistra praticamente senza mai fermarsi. Verso la fine, abbiamo ripiegato per un posticino un pò più tranquillo -si fa per dire- dietro la muraglia umana che nel frattempo si era formata. In aggiunta mettetteci i video che sono stati proiettati, un viaggio tra sagome colorate danzanti, palline roteanti, splash di vernici, luci al laser proiettate sul pubblico, viaggi 3D all’interno di architetture gotiche, volti dipinti cantanti e dulcis in fundo lui, la faccia del Joker che ti guarda e canta, incazzato, con gli occhi di fuori, che compare mentre non te l’aspetti e non puoi far altro che rimanere incantato. Un bel viaggio psichedelico difficile da dimenticare, che ti porta fuori dalla quotidianetà per proiettarti in un mondo chimico -appunto-. Dopo circa 1h40m il concerto è finito, fossi in loro avrei suonato un pelino in più, così poi ritornando in me avrei ballato un pò di più. La fine del concerto è stata un mix elettronico svalvolante che sembrava non avere fine, condito con video ipnotizzanti…dopo i quali è comparsa la scritta Love is All che sembrava rimbalzare sullo schermo. Unica nota dolente della serata un ritardo mostruoso del concerto di 2h, non lo so il perchè in realtà, rumoreggiava la solita voce dei problemi tecnici, ma sta di fatto che appena arrivati, circa le 21 il palco non era ancora del tutto pronto, e dopo circa 1h hanno cominciato a montare la scenografia delle luci e dello schermo. Non so, magari la sera prima hanno fatto tardi e c’è voluto un pò di tempo per recuperare, oppure erano impegnati, o hanno cenato tardi, o il loro aereo ha fatto ritardo…bhoooo. Se fossi chimico, probabilmente, alle volte mi capiterebbe di ritardare un pò anche a me.

 dance end
 lights   trip

 

Vortice di immagini

vorticeQuesta volta vi propongo (o forse è il caso di dire ripropongo) un piccolo trucchetto javascript. Provate a fare una ricerca su google immagini…ricercate qualunque cosa. Dopo di che, fate copia/incolla del seguente scriptlet javascript, direttamente nella barra degli indirizzi del vostro browser, che spero sia Firefox :P

1
2
 
javascript:R=0; x1=.1; y1=.05; x2=.25; y2=.24; x3=1.6; y3=.24; x4=300; y4=200; x5=300; y5=200; DI= document.images; DIL=DI.length; function A(){for(i=0; i<DIL; i++){DIS=DI[ i ].style; DIS.position='absolute'; DIS.left=Math.sin(R*x1+i*x2+x3)*x4+x5; DIS.top=Math.cos(R*y1+i*y2+y3)*y4+y5}R++}setInterval('A()',5 ); void(0)

Premete invio, ehhhh…. Se volete usarlo per far impazzire i vostri visitatori fare pure.

WordPress Themes